default_mobilelogo

Editoriale

I commenti di alcuni allievi

Pubblichiamo volentieri i commenti di alcuni allievi che hanno partecipato al corso intensivo.

 

Cara Francesca,

a esprimere giudizi positivi si finisce sempre nella vacua retorica, ma ho deciso di correre il rischio. Personalmente ho trovato il corso da te promosso interessante, utile e concreto. Giudizio dozzinale, ma credo che l’immaginario comune abbia fatto di questi aggettivi

...

newsletter

Per ricevere le ultime notizie su lavoro, editoria e formazione Iscrizione newsletter

Editoria e Scrittura su Facebook

Il giorno in cui sono diventata Virginia Woolf

virginia

Sì, sono diventata Virginia Woolf. Almeno sul web. Quando? Il 21 febbraio 2012. Dove? Nella pagina Facebook La Stanza di Virginia, collegata anche alla rivista web  che dirigo. In questa  pagina scrivo liberamente, citando anche autori, a volte.

Leggi tutto...

Road book - letture di strada

road book

Leggere insieme: la comunità delle parole condivise scende in piazza e fa il giro di Roma.

 

Leggi tutto

 

 

I quaderni del MDS

La mia Istanbul

la-mia-istanbul

Viaggio di una donna occidentale attraverso la Porta d'Oriente

> Leggi il primo capitolo

> Vai a lamiaistanbul.it

Francesca Pacini a RAI1

Il blog

il blog

michela-boccaliniMichela Boccalini è nata nel 1986 nella ridente capitale romana.

Fin da piccola ha dimostrato di avere eccezionali predisposizioni per il disegno, motivando in questo modo i suoi studi artistici. Si è laureata in scenografia all'Accademia di Belle Arti di Roma, palesando ai più un'altra sua grande passione, il teatro. Non può inoltre rinunciare a leggere più libri contemporaneamente e a curare il suo terrazzo simil foresta amazzonica.

Attualmente lavora nel mondo dell'editoria come grafica e, appena ha un momento libero, si dedica all'illustrazione dei grandi scrittori che l'hanno fatta innamorare: Majakovskij, Ginsberg, Bolaño, Calvino, Cavazzoni ecc. 

Frizzante e lunatica, ama la carbonara e la musica elettronica (come anche la classica), detesta gli egoriferiti e coloro che si mangiano le unghie. È convinta della sua rara e raggiante bellezza e non spreca occasione per ribadirlo.