default_mobilelogo

Editoriale

Scrivere, camminare.

Scrivere

Bruce Chatwin era un gran camminatore. E uno scrittore capace di affabulare, incantare con le sue storie di viaggi e paesi. Senza lasciarsi mai sfuggire l’estetica degli oggetti d’arte, a cui era morbosamente legato. Nomade inquieto (non a caso scrisse un libro intitolato “Anatomia dell’irre

...

Sulla scrittura

newsletter

Per ricevere le ultime notizie su lavoro, editoria e formazione Iscrizione newsletter

Editoria e Scrittura su Facebook

Il giorno in cui sono diventata Virginia Woolf

virginia

Sì, sono diventata Virginia Woolf. Almeno sul web. Quando? Il 21 febbraio 2012. Dove? Nella pagina Facebook La Stanza di Virginia, collegata anche alla rivista web  che dirigo. In questa  pagina scrivo liberamente, citando anche autori, a volte.

Leggi tutto...

Road book - letture di strada

road book

Leggere insieme: la comunità delle parole condivise scende in piazza e fa il giro di Roma.

 

Leggi tutto

 

 

I quaderni del MDS

La mia Istanbul

la-mia-istanbul

Viaggio di una donna occidentale attraverso la Porta d'Oriente

> Leggi il primo capitolo

> Vai a lamiaistanbul.it

Francesca Pacini a RAI1

Il blog

il blog

Decisi di seguire il corso di specializzazione di Francesca Pacini parallelamente alla mia prima esperienza lavorativa. Il mestiere dell’ufficio stampa mi aveva sempre affascinato. Lo trovai per caso, e non ci pensai un attimo.

 

Grazie a questa scelta sono riuscita, in breve tempo, ad acquisire le basi di un lavoro che continua ad entusiasmarmi per creatività, dinamicità e valore informativo. Ho arricchito il mio bagaglio di conoscenze, e ricevuto gli stimoli giusti per seguire la strada corrispondente.

Del corso ho apprezzato l’approccio concreto, che portava gli allievi a confrontarsi direttamente con le principali attività di un ufficio stampa. Ho constatato la partecipazione attiva di professionisti del settore, da cui trarre insegnamenti preziosi. Mi hanno colpito la passione e competenza di Francesca Pacini, dimostrata durate ogni sua docenza.

Le lezioni erano più simili ad incontri, in cui discutere di aspetti tecnici del lavoro, ma anche di cultura, società, arte e di molto altro. Occasioni di scambio, per crescere insieme, anche da un punto di vista personale.

 Un percorso di grande utilità di cui conservo, con appunti ed esercitazioni, un piacevole ricordo.