default_mobilelogo

Editoriale

Scrivere, camminare.

Scrivere

Bruce Chatwin era un gran camminatore. E uno scrittore capace di affabulare, incantare con le sue storie di viaggi e paesi. Senza lasciarsi mai sfuggire l’estetica degli oggetti d’arte, a cui era morbosamente legato. Nomade inquieto (non a caso scrisse un libro intitolato “Anatomia dell’irre

...

Sulla scrittura

newsletter

Per ricevere le ultime notizie su lavoro, editoria e formazione Iscrizione newsletter

Editoria e Scrittura su Facebook

Il giorno in cui sono diventata Virginia Woolf

virginia

Sì, sono diventata Virginia Woolf. Almeno sul web. Quando? Il 21 febbraio 2012. Dove? Nella pagina Facebook La Stanza di Virginia, collegata anche alla rivista web  che dirigo. In questa  pagina scrivo liberamente, citando anche autori, a volte.

Leggi tutto...

Road book - letture di strada

road book

Leggere insieme: la comunità delle parole condivise scende in piazza e fa il giro di Roma.

 

Leggi tutto

 

 

I quaderni del MDS

La mia Istanbul

la-mia-istanbul

Viaggio di una donna occidentale attraverso la Porta d'Oriente

> Leggi il primo capitolo

> Vai a lamiaistanbul.it

Francesca Pacini a RAI1

Il blog

il blog

Dicono di noi

Leggi i pareri e le testimonianze di alcuni dei tanti ex allievi che, dal 2001, sono entrati con successo nel mondo del lavoro grazie ai corsi ideati e diretti Francesca Pacini. Editor, uffici stampa, correttori di bozze, direttori editoriali, traduttori, copywriter....

Sono editor e correttrice di bozze grazie al corso diretto da Francesca Pacini, nel novembre 2008. Ho trovato il suo nome in rete dopo una lunga e meditata ricerca: volevo imparare questo mestiere con le migliori basi.

Il corso che mi ha cambiato la vita.

Quando ho iniziato a seguire il corso da editor diretto da Francesca Pacini,  non sapevo che mi avrebbe letteralmente cambiato la vita.

Corso online in “Tecniche di redazione: editing, correzione di bozze, scrittura professionale. Dalla carta al web. Editoria cartacea e multimediale. Aziende e istituzioni”: dopo non vi sfuggiranno più orrori come perchè, caffé, po’.

Parecchi anni fa lessi Il pendolo di Foucalt, di Umberto Eco. E ci fu una frase, più di tutte le acrobazie barocche del Professore, che mi colpì.